I migliori atolli delle Maldive: quale scegliere per le vacanze?

I migliori atolli delle Maldive: quale scegliere per le vacanze?

Trascorrere le proprie vacanze alle Maldive è senz’altro una delle migliori decisioni che si possano prendere. Un po’ meno semplice è la scelta dell’atollo in cui soggiornare: le quasi 1200 isole sono raggruppate in 26 atolli, tutti con caratteristiche differenti.

In questo articolo vi guidiamo nella scelta del migliore in base alle vostre esigenze.  

Come scegliere l’atollo giusto

Prima di prenotare la struttura per le vacanze, suggeriamo di studiare l’atollo di riferimento per accertarsi che offra tutte le opzioni e i servizi che ci si aspettano dal soggiorno alle Maldive. Alcuni atolli distano solo pochi metri dalla barriera corallina, perciò sono perfetti per lo snorkeling e le immersioni. Altri invece sorgono nei dintorni di aree protette, in cui è possibile avvistare specie marine come squali nutrice, mante e squali balena con estrema facilità.

Un altro aspetto da considerare è la presenza di villaggi di pescatori o meno: per la propria vacanza maldiviana c’è chi potrebbe preferire un resort dai mille confort e chi una guesthouse dall’atmosfera calda e famigliare. Vediamo quindi insieme la nostra selezione dei migliori atolli delle Maldive.

Atollo di Ari

Questo è forse l’atollo più conosciuto di tutto l’arcipelago, molto amato per le sue lunghe distese di sabbia bianca circondate dal mare cristallino e incontaminato. Costituito da 82 isole di cui soltanto 18 abitate sulle quali sorgono alcuni dei resort più belli delle Maldive, l’atollo è diviso a livello amministrativo in Ari Nord e Ari Sud.

Questo atollo, raggiungibile dall’aeroporto tramite idrovolante, è ideale anche per gli amanti delle attività subacquee come lo snorkeling e il diving, inoltre offre la possibilità di vedere da vicino alcune delle specie ittiche più affascinanti, compreso lo squalo martello. Nonostante la sua dimensione imponente, si tratta di un animale docile e innocuo che si nutre principalmente di plancton.

Atollo di Baa

Un’altra delle mete più apprezzate dai viaggiatori di tutto il mondo è l’atollo di Baa, che comprende al suo interno la popolare Hanifaru Bay, un’area protetta dall’Unesco per la sua incredibile biodiversità. Qui vivono numerosi e indisturbati gli squali balena e le eleganti mante, che è possibile osservare tramite immersioni ed escursioni nei pressi della baia.

Le isole abitate dell’atollo di Baa sono soltanto 13, delle quali fa parte anche Dharavandhoo che avevamo visto nel dettaglio in questo articolo. Trovandosi a oltre 100km di distanza dalla capitale, questo atollo può essere raggiunto tramite voli interni o idrovolante.

Atollo di Malé Nord 

L’atollo di Malé Nord è senz’altro uno dei più frequentati dai turisti, grazie alla sua posizione strategica nei pressi dell’aeroporto. Una volta atterrati è possibile raggiungere le sue 8 isole abitate comodamente in barca veloce, senza necessità di imbarcarsi su un volo interno o su un idrovolante. Tuttavia, scegliendo una posizione troppo vicina al Velana International si rischia di venire “disturbati” dal rumore costante di voli in partenza o in arrivo. 

L’atollo di Malé comprende alcuni dei resort più esclusivi delle Maldive, adatti a ospitare sia coppie che famiglie. Qui è possibile sbizzarrirsi tra attività subacquee, avvistamenti di delfini, battute di pesca ed escursioni alla vicina capitale Malé, di cui avevamo parlato nel dettaglio qui.

Atollo di Vaavu 

Distante circa 60 km da Malé, l’atollo di Vaavu è uno dei preferiti da coloro che ricercano lo spirito autentico delle Maldive, per poterle vivere in tutta la loro bellezza senza fermarsi alla sfarzosa apparenza dei resort.

L’atollo è comodamente raggiungibile con circa un’ora e mezza di barca veloce e ospita numerose guesthouse a conduzione familiare, sia maldiviana che internazionale, in cui i viaggiatori possono sistemarsi a prezzi molto competitivi rispetto ai villaggi vacanza che pullulano sugli altri atolli. Le isole abitate qui sono solo cinque, di cui le più famose sono Felidhoo (la capitale) e Keyodhoo. Entrambe sono perfette per gli amanti dello snorkeling (in quanto il coloratissimo reef dista solo pochi metri dalla costa) e anche per chi adora prendere il sole nelle bianchissime bikini beach. 

Atollo di Raa 

Seguendo la stessa scia dell’atollo precedente, parliamo ora di Raa, una delle zone più incontaminate di tutte le Maldive. Su 80 isole che compongono l’atollo, soltanto 15 sono abitate e di queste appena 2 ospitano resort. Si tratta quindi del luogo ideale per chi voglia mantenersi ben distante dalla tipica vacanza “all’occidentale”, ma addentrarsi appieno nelle autentiche Maldive. Anche qui le spiagge sono di una bellezza unica, il mare turchese e il reef, oltre che variegato, anche facilissimo da raggiungere.

Atollo di Rasdhoo 

Probabilmente uno dei più popolari e visitati dai turisti di tutto il mondo, l’atollo di Rasdhoo si trova nella zona sud dello stato insulare delle Maldive. Composto solamente da tre isole, di cui l’unica abitata è anche sede di un rinomato resort

La natura qui si presenta in tutto il suo splendore consentendo a tutti, famiglie, coppie o viaggiatori solitari, di godere delle sue immense spiagge bianche, dell’acqua cristallina e dell’incredibile biodiversità che popola la barriera corallina.

Rasdhoo è probabilmente l’atollo migliore per i più avventurosi, amanti degli sport acquatici come la canoa, il surf e il windsurf.

L’isola principale, che da il nome all’atollo stesso, è raggiungibile in traghetto (circa 2 ore) oppure idrovolante.

Articoli recenti

Richiedi un preventivo: il tuo sogno può diventare realtà

Dimentica il pregiudizio per cui le Maldive sono un’esclusiva di hotel di lusso e super costosi!
Grazie alle guest-house e alle isole dei pescatori questo paradiso è alla portata di tutti e allo stesso tempo più etico, culturale e locale.
Con la comodità della formula tutto incluso!

Richiedi un Preventivo